About the Post

Author Information

LogoPD76455_web[1]

139 militanti lasciano il partito


I sottoscrittori del presente comunicato intendono rendere pubblica la loro decisione di non rinnovare le proprie tessere al PD per l’anno 2012. Questa decisione, mossa da ragioni di ordine morale e civile, è stata oggetto di una seria ancorché dolorosa riflessione condivisa da tutti i presenti sottoscrittori e dagli animatori dell’associazione Scegliamo Pistoia.

Motivo della nostra decisione è il trattamento da noi subito, come minoranza interna al Pd pistoiese e come sostenitori di Roberto Bartoli (arrivato secondo alle primarie per il candidato sindaco, con 3500 preferenze, ovvero il 28% nel quadro dell’intera coalizione), da parte della maggioranza uscita dall’ultimo congresso e dalle stesse primarie. In particolare, intendiamo porre all’attenzione dei lettori e dei cittadini il comportamento del segretario comunale Paolo Bruni e del segretario provinciale Marco Niccolai, ripetutamente mancati al loro ruolo di garanti e di coordinatori dell’intero partito e assolventi con programmatica continuità e crescente spudoratezza, almeno a partire dallo scorso autunno, una funzione di salvaguardia unilaterale degli interessi, per lo più personali, di alcune figure di spicco della maggioranza del Partito. A nostro avviso, queste persone hanno tradito, con il loro comportamento, non solo la fiducia dei sostenitori di Roberto Bartoli, ma anche quella dei sostenitori della maggioranza e di Samuele Bertinelli – oltre che l’impegno di mantenere alta la credibilità e la statura morale del PD. Il crescendo di esternazioni irrispettose rivolte alle nostre iniziative politiche, alla nostra militanza e alla persona e alla figura di Roberto Bartoli ci hanno indotto a considerare il PD pistoiese come un contesto incapace di realizzare e incoraggiare quel rinnovamento e quella democratizzazione radicale del panorama politico (non solo locale) che il Partito Democratico si propone di rappresentare per sua stessa vocazione. L’arroganza e il rifiuto del confronto democratico mostrati dalla dirigenza comunale e provinciale del PD sono, a nostro avviso, del tutto antitetici rispetto ai valori a cui questo partito dichiara di ispirarsi, e dunque ci costringono a questa scelta dolorosa ma irrevocabile. Qualche settimana fa, Roberto Bartoli, per ragioni di dignità personale e di etica civile, ha formalizzato, uscendo dal partito, la sua esclusione dal PD, di fatto già decretata dalle esternazioni pubbliche dei due segretari locali e dai documenti interni al partito da loro redatti.

I sottoscrittori del presente comunicato avevano deciso di attendere che fossero concluse le elezioni per il sindaco e il consiglio comunale prima di rendere pubblica la loro decisione di non rinnovare la tessera e di abbandonare il Partito. Sennonché, in un recente comunicato reso in occasione della presentazione della lista per il Consiglio Comunale, il segretario Paolo Bruni, di nuovo ignorando e sminuendo chi nel partito ha posizioni diverse da quelle della maggioranza, e segnatamente dalle sue, ha disinvoltamente affermato che solo pochi tesserati avevano seguito Bartoli fuori dal PD, lasciando intendere che altrettanto pochi lo avrebbero fatto in seguito («L’entusiasmo della campagna elettorale – dice Bruni con riferimento all’affaire Bartoli – permetterà di lasciare alle spalle le polemiche delle ultime settimane» [“La Nazione”, 30 marzo 2012, p. 10]). Pochi giorni dopo, il candidato a sindaco Samuele Bertinelli ha pubblicamente rifiutato di trattare la questione dell’esclusione di Roberto Bartoli, bollandola spregiativamente come questione personale e non civile. Questi fatti spiacevoli, lesivi della nostra dignità, ci hanno indotto a sciogliere più rapidamente del previsto le nostre riserve e a inviare agli organi di comunicazione e di stampa questo comunicato. A difesa della nostra integrità e della nostra onestà intellettuale e politica, ci teniamo a precisare che Roberto Bartoli non ha chiesto a nessuno dei suoi sostenitori e amici di seguirlo nella sua scelta di lasciare il Pd, e che questa decisione è stata presa in modo spontaneo e autonomo, ancorché condiviso. Non da amici o ‘seguaci’ di Bartoli, insomma, ma da individui preoccupati per le sorti della politica e della democrazia a Pistoia siamo a firmare questo documento.

Il Partito Democratico, in questa difficile stagione politica, ha più che mai bisogno di confronto interno, di pluralismo, di rinnovamento. E non è accettabile che, proprio mentre sul piano nazionale si cerca faticosamente di creare questa piattaforma di dialogo e di confronto, in una città come Pistoia (in cui, alle primarie, il Pd si è affermato con ogni evidenza sugli altri partiti della coalizione) la maggioranza interna utilizzi il partito e, a fortiori, le istituzioni per tutelare interessi e ambizioni privati, in un gioco che non ha nulla a che fare con la buona politica e con la democrazia. Al comportamento iniquo e anti-democratico degli organi dirigenti, si allinea evidentemente quello di Samuele Bertinelli, programmaticamente deciso a ignorare questa emergenza democratica che nulla ha a che spartire con logiche personalistiche e ambizioni individuali – ciò che invece si potrebbe imputare proprio alla sua decisione di non affrontare il problema.

Dunque, per sgomberare il campo da ogni ambiguità, noi usciamo dal Partito Democratico, un luogo in cui, almeno per noi, non c’è spazio per il libero confronto, per il riconoscimento del nostro impegno, delle nostre idee, del nostro entusiasmo. Pienamente convinti delle nostre ragioni e del fatto che intercetteranno le sensibilità di molti altri militanti, e convinti che le idee e la giustizia siano più forti di ogni logica di opportunità politica e agonistica, chiediamo a chiunque desideri unirsi a noi di contattarci presso il sito http://www.robertobartoli.com, oppure su Facebook, mediante la pagina della community di Roberto Bartoli.

Sottoscrivono:

Massimo Alby

Caterina Baldi

Martino Baldi

Massimo Baldi

Francesco Bartolini

Giorgio Bartolini

Giuseppina Beacci

Floriano Beneforti

Grazia Biagini

Rossella Biagini

Annunziata Bianconi

Giorgio Cappelli

Tamara Bracali

Lorenzo Cristofani

Valentino Durante

Nicola Cappelli

Romano Fedi

Simone Gori

Giacomo Sguazzoni

Massimo Talone

e altri 119 tesserati (totale 139)

L’elenco dei nomi completo sarà consegnato in giornata alla segreteria comunale.

About these ads

6 commenti su “139 militanti lasciano il partito”

  1. Nilo Benedetti 12 aprile 2012 at 13:52 #

    Non è serio non pubblicare tutti i nomi.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Pistoia, in (almeno) 139 lasciano il Pd | Voci di Firenze - 7 maggio 2012

    […] 3.500 voti pari al 28 per cento) ben 139 iscritti al partito della lista Scegliamo Pistoia hanno deciso di non rinnovare la tessera. Insomma se ne vanno: “L’arroganza e il rifiuto del confronto democratico mostrati […]

  2. Lo strappo di Pistoia / 2 | Voci di Firenze - 7 maggio 2012

    […] Democratici per il Consiglio comunale. Motivo della nostra decisione – scrivono in un manifesto pubblicato su internet – è il trattamento da noi subito, come minoranza interna al Pd pistoiese e come sostenitori di […]

  3. Elenco completo dei sottoscrittori (e altri stanno per aggiungersi alla lista) | Roberto Bartoli - 12 aprile 2012

    […] 139 militanti lasciano il partito 12 April 2012 […]

  4. Tutti i nomi dei sottoscrittori (e altri si stanno per aggiungere alla lista) | Roberto Bartoli - 12 aprile 2012

    […] 139 militanti lasciano il partito 12 April 2012 […]

  5. In breve/ Bersani accolto a Pistoia da una ‘uscita in massa’ dal PD « DemoKrazy - 12 aprile 2012

    […] dice un comunicato del gruppo Scegliamo Pistoia, cioè i sostenitori di Roberto Bartoli, che hanno scelto il giorno […]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: